Le malattie rare e i valori della diversità

I temi di B-Side, spettacolo teatrale sull’emofilia

B-Side è un progetto teatrale di sensibilizzazione sull’emofilia – malattia rara di origine genetica che si trasmette da parte materna e che può essere di tipo A o B – nato dall’esigenza di far conoscere la patologia a un pubblico di adolescenti facendoli riflettere su valori quali la diversità, l’accettazione e l’inclusione sociale utilizzando un linguaggio e uno stile tipici della loro età. Da qui anche il nome e il concept dell’opera teatrale vogliono giocare sul tema musicale dei pezzi cosiddetti B-side, ovvero tutti quei brani meno conosciuti, quindi più rari, contenuti generalmente sul lato B dei vecchi 45 giri. Il progetto verrà portato in scena in diverse città italiane a partire da Firenze, ed è stato sviluppato da Sobi, azienda biofarmaceutica svedese impegnata nelle malattie rare, in collaborazione con la compagnia teatrale Banda Sciapó con il sostegno di Fondazione Paracelso. L’obiettivo del progetto è quello di fornire agli studenti e ai loro insegnanti gli strumenti per conoscere l’emofilia ma anche per riflettere sulla discriminazione sociale sull’importanza dell’accettazione e dell’inclusione, come elementi necessari per una crescita dell’individuo e del suo spessore emotivo soprattutto in un’età delicata come l’adolescenza. Le classi partecipanti riceveranno una scheda introduttiva allo spettacolo e alcuni suggerimenti per sviluppare dei temi in classe.

Nel video:
Alessandro MARCHELLO
Banda Sciapò – Autore di B-Side
Silvia LINARI
Responsabile Centro Emofilia Ospedale Careggi – Firenze
Daniela QUARTA
Banda Sciapò – Regista di B-Side
(Visited 34 times, 1 visits today)