Sclerosi multipla: l’evento “La Mela di AISM” questo week end nella piazze italiane

Da venerdì 1 a lunedì 4 ottobre ritorna la giornata del Dono Day per “La Mela di AISM”. Un evento promosso dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Oltre 2 milioni di mele ti aspettano per sostenere la lotta alla sclerosi multipla e il progetto “ripartire insieme”, ancor più essenziale dopo l’emergenza.

Dopo il fermo per la pandemia 13 mila volontari saranno in tutta Italia da venerdì 1 a lunedì  4 ottobre – giornata del Dono Day per “La Mela di AISM”. Un evento promosso dall’ Associazione Italiana Sclerosi  Multipla che si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Fondazione Pubblicità Progresso. Testimonial, sempre al fianco di AISM, Chef Alessandro Borghese, che anche in questa occasione ha voluto dare il volto all’iniziativa. “Facciamo sparire la SM con un sacchetto di mele” è l’appello dell’Associazione.

Già da ora, a fronte  di una donazione di 9 euro, è possibile prenotare il proprio sacchetto da 1,8 kg di gustose mele rosse, verdi o gialle. Basta contattare la Sezione Provinciale AISM della propria città il cui elenco è consultabile su http://www.aism.it/mela.

L’iniziativa di sensibilizzazione e di raccolti fondi andrà a garantire e potenziare i servizi destinati alle persone con SM e a sostenere la ricerca scientifica sulla sclerosi multipla.

La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso invalidante. Si manifesta per lo più con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio, seguendo un decorso diverso da persona a persona. E’ una  malattia che colpisce principalmente i giovani, di cui non si conoscono ancora le cause e per la quale non esiste ancora la cura definitiva.

I numeri. In Italia, ogni anno, 3.600 persone vengono colpite dalla sclerosi multipla. Una nuova  diagnosi ogni 3 ore. Delle 130 mila persone con SM, il 10% sono bambini e il 50% sono giovani sotto i 40 anni. La SM è la prima causa di disabilità neurologica nei giovani adulti dopo i traumi. L’Italia è il paese a rischio medio-alto di sclerosi multipla: è di 6 miliardi di euro l’anno il costo sociale medio della malattia. E’ una grande emergenza sanitaria e sociale.

Alla manifestazione è legato anche il 45512,  il numero solidale di AISM i cui fondi raccolti oltre a sostenere la ricerca scientifica sulle forme gravi di sclerosi multipla andrà a sostenere il progetto “ripartire insieme” dopo l’emergenza, per essere ancora di più al fianco delle persone con sclerosi multipla e continuare a garantire le attività di AISM sul territorio, fondamentali per le persone con SM. Gli importi della donazione saranno di 5 o 10 euro da chiamata da rete fissa TIM, Vodafone, WindTre, Fastweb, e Tiscali, di 5 euro da chiamata da rete fissa TWT, Convergenze e PosteMobile e di 2 euro da cellulare personale WindTre, TIM, Vodafone, Iliad, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali.

All’iniziativa La Mela di AISM ha aderito Assaeroporti, l’associazione italiana gestori aeroporti, insieme agli aeroporti di: Alghero, Bari, Bologna, Brindisi, Cagliari, Foggia, Genova, Milano Linate, Milano Malpensa, Napoli, Olbia, Palermo, Pescara, Rimini, Roma Ciampino, Roma Fiumicino, Taranto Grottaglie, Torino, Trapani, Treviso, Venezia e Verona.

(Visited 45 times, 1 visits today)